Approfitta delle nostre offerte, iscriviti alla newsletter.

 

Instagram

Un prodotto di A&C Advertising and Communication

Image Alt

Charta Roma

Piramide Cestia

Cosa ci fa una piramide di stile Egizio nel cuore di Roma?

E’ la tomba del pretore Caio Cestio Epulone costruita verso il 12 a.C. in un periodo, poco successivo alla conquista dell’Egitto da parte dell’impero, in cui la cultura originaria di questa nuova provincia esercitava un forte fascino nella cultura romana. All’interno , come un faraone, il pretore fece collocare il suo tesoro; la possibilità di un bottino, stimolò qualcuno a profanare la tomba penetrando nella Aula funebre. I segni dell’effrazione sono ancora visibili.

La posizione del monumento garantì la sua longevità: la Piramide si trova, infatti, sul tracciato delle mura Aureliane, edificate alla fine del terzo secolo. Il sepolcro privato divenne così struttura difensiva, mantenuta fine alla fine dell’Ottocento.

La Piramide Cestia fu costruita, secondo un’iscrizione sulla facciata in 330 giorni, con calcestruzzo; è alta 36,40 metri ed ha una base quadrata di circa 30 metri di lato. E’ possibile vedere il lato posteriore recandosi nel vicino e monumentale cimitero acattolico.

Post a Comment

You don't have permission to register